L’Iran e la sua ossessione sempre più crescente per la rinoplastica

Forse non tutti sanno che l’Iran è il paese dove si registra il maggior numero di casi di operazioni chirurgiche al naso al mondo: il centro di ricerca di rinoplastica in Iran riporta che sono più di 80.000 gli interventi eseguiti ogni anno. Ma questo è solo il numero dei pazienti che si rivolgono a specialisti con licenza. Purtroppo sono anche tanti coloro che si mettono nelle mani di dottori non specializzati, rischiando moltissimo. Il giornale The Guardian riporta numeri altissimi: 157 dottori con licenza contro 7000 senza. Molti i casi di postumi post operatori: problemi respiratori, malformazioni del naso irrecuperabili, dolore acuto e prolungato al setto nasale e perdita dell’olfatto.
E normale vedere persone con un cerotto al naso camminare per le vie di Teheran, nessuno ci fa più caso ormai. Ma quali sono le motivazioni che spingono sempre più donne e uomini iraniani a rivolgersi ad un gesto così estremo e invasivo? Il the Guardian tempo ha parlato con molti iraniani, di seguito le loro risposte, a volte spiazzanti: “considerando i progressi nella scienza e nella tecnologia non vedo ostacoli nel non farlo”; “le donne vogliono essere belle quindi è normale mettere in mostra l’arte del nostro viso, visto che il resto dobbiamo coprirlo dietro al velo”; “mi sentivo in imbarazzo a comunicare con le persone per via del mio sorriso e del mio aspetto, quindi ho cercato di avere più sicurezza in me stessa attraverso il miglioramento estetico”; “Ho chiesto un prestito alla banca per comprare una macchina. Ho mentito: l’ho venduta per pagarmi l’operazione al naso. Ora sono contenta, spero non lo vengano a sapere”; “Ora che il mio naso è più piccolo sto meglio in mezzo agli altri, nella mia famiglia è normale fare operazioni chirurgiche estetiche quindi non mi sono mai trattenuta dal farlo”; “le donne si rivolgono a me per essere più belle, essendo un truccatore, come posso essere da meno. Se appaio più bello anch’io le clienti si sentono più sicure, ritornano e mi aumenta anche la clientela, quindi mi sono operato”. Le alterazioni del corpo non sembrano turbare l’Iran, il Corano non sembra bandirle, quindi non ci sono freni. Mediamente un’operazione normale costa sui 2500 dollari, in America va dai 1000 ai 10000 dollari, il tutto molto invitante per siriani, omaniti e per chi viene dagli Emirati Arabi. Svariate campagne sono in corso per cercare di sensibilizzare le persone cercando di indurle a rivolgersi solo a specialisti, ma sarebbe anche importante cercare di far capire che la sicurezza in se stesse/i non si ottiene modificando il proprio aspetto, anzi, è proprio alterando quel che la natura
ha creato che si potrebbe perdere definitivamente se stessi.

pubblicato da Sostenitori.info

0 comments on “L’Iran e la sua ossessione sempre più crescente per la rinoplasticaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *