Las Vegas: la citta’ dalle 1000 sfumature lecite ed “illecite”

Si cresce immaginando Las Vegas come la città dei balocchi, dove tutto è possibile e dove il divertimento è assicurato. Beh è proprio vero.
Las Vegas regala un ventaglio di possibilità incredibili che difficilmente si possono immaginare altrove.
Molti turisti si avvicinano alla metropoli aizzando banconote da $100 e urlando “evviva si comincia a giocare”: 24 ore ininterrotte di giochi senza frontiere dove la regola è non darsi limiti, ma dar fondo ai propri risparmi e tentare la sorte.
Alcuni, i più giovani, meno attratti dal rischio, si prospettano un weekend all’insegna del divertimento sfrenato: tra Night Club, pool party di giorno, schiuma party di sera e spogliarelli notturni, magari dopo aver bevuto qualche bicchierino di troppo, per essere all’altezza di affrontare l’ultima sfida notturna: il sonno! Assolutamente proibito in 72 ore di Weekend matto nella città del peccato.

20160205011533

Altri ancora, i più fortunati, capitano nella Sin City per lavoro, ossia per brevi e piacevoli business trip che li tiene impegnati fino al tramonto e li lascia liberi di sfogare le proprie volontà con aperitivi, incontri fortuiti, feste improvvisate, perché no una giocatina tanto per tentare la sorte e, per i più temerari, un bangee jumping dell’ ultimo minuto e si spera non in assoluto.

20160205011547

Ma pochi si ricordano che Las Vegas è tutto questo sì, ma anche molto altro: bisognerebbe conoscere il punto di vista di chi abita qui, chi in modo più o meno stabile e chi per un anno o poco più. Ed è a queste persone che bisognerebbe chiedere: come si sta a Las Vegas?
Beh per i veterani la risposta è sempre la stessa: si muore di caldo!! In estate è una fornace: si raggiungono anche i 50 gradi centigradi! La maggior parte si rifiuta di andare sullo Stip, la via del peccato, ma preferisce piuttosto una vita tranquilla e ritirata, magari al parco o in piscina, temperature permettendo.
Ma per chi vuole vivere l’esperienza americana a tutto tondo il Nevada è in posizione strategica. A poche ore di macchina dalla California, regala il sogno californiano a tutti gli amanti del mare, del surf, dei film, dello sport all’aria aperta, del peace & love hippie che si respira a Venice Beach, il cuore pulsante della vita Californiana, a soli 30 minuti di macchina da Los Angeles, che però offre in alternativa l’autobus o la metro all’aperto.

Per gli amanti della montagna basta uscire dal centro di Las Vegas, imboccare la 157-Kyle Canyon Road e in 50 minuti di macchina si raggiunge Charleston Peak, dove lo scenario che si apre davanti lascia di stucco chiunque decida di fermarsi per un pò di sci o snowboard, per una passeggiata di livello intermedio fino a raggiungere il picco della montagna (alta più di 3500 metri), o semplicemente per rilassarsi alla baita di montagna bevendo qualche birra, ascoltando della buona musica dal vivo godendosi l’aria fresca di montagna.

Ma il Nevada è rinomato anche per lo splendido deserto, anch’esso vicinissimo al cuore di Las Vegas, che offre attività incredibilmente divertenti per gli appassionati del brivido: come “spot” che affittano quad (motociclette a quattro ruote, che fanno vivere il deserto a 360 °); per la sua vicinanza a Parchi Naturali Nazionali, come il Grand Canyon, in Arizona, confinante a sud-est col Nevada, La Death Valley, in California, Lo Zion nello Utah, lo stato confinante a oriente, o il Red Rock Canyon, per chi non vuole allontanarsi da Las Vegas e comunque avere uno spettacolo della natura dietro l’angolo da Las Vegas, famoso inoltre per gli amanti dell’arrampicata.

Si potrebbe parlare di Las Vegas per ore e si avrebbe sempre un motivo per sorridere e trovare l’argomento interessante, perché questa incredibile città offre davvero moltissimo e consigliatissimo approfondire la visita e rimanere una settimana almeno, per rientrare a casa soddisfatti, forse con meno soldi in saccoccia ma con un’esperienza unica che accompagnerà per sempre, perché una volta passati per Las Vegas è davvero difficile tornare al divano di casa propria, ma l’adrenalina e la voglia di fare che lascia questa esuberante città vi farà cambiare la routine giornaliera, dandovi quel “quid” che vi farà cogliere il momento in modo più frequente.
Dallo skydiving, al Goocarting, al locale di ghiaccio, al ristorante con vista, allo splendido spettacolo delle fontane del Bellagio, allo spettacolo frizzante del Cirque du Soleil che si rinnova continuamente, alle montagne russe al New York New York, al giro in monopattino elettrico a Downtown, al bus party, alle innumerevoli feste messicane, hawaiane, caraibiche e non solo in ogni angolo della città ad ogni ora del giorno e della notte…

10541972_528300633968244_3065866422107413684_n

in poche righe solo 1/10 di quello che si potrebbe fare ad un prezzo inoltre assolutamente abbordabilissimo, quindi per sfatare il sogno americano, qui è assolutamente realizzabile e almeno una volta nella vita è assolutamente da vivere, perché la vita qui non cessa mai di regalare emozioni, colori e vibrazioni .

0 comments on “Las Vegas: la citta’ dalle 1000 sfumature lecite ed “illecite”Add yours →

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *